• +39 333 6152300
  • info@mirafincalcioa5.com

Daily Archives:10/12/2018

LA MIRAFIN PRESENTA NUNINHO

Nuno Miguel Amorim Teixeira è un giocatore della Mirafin, arrivato dalla Romania in ottime condizioni
fisiche, fin da domani sarà a disposizione di mister Salustri per la trasferta di Ciampino.
Presidente Mirra, ancora un colpo di mercato:
Si, Nuninho è un giocatore che il mister aveva inserito tra i primi 5 della lista della spesa che mi aveva
consegnato in estate. Non era facile farlo tornare in Italia, stava giocando nell’Imperial Wet nel massimo
campionato rumeno dove a tutt’oggi risiede la sua famiglia. Il lavoro certosino del nostro DS Bianchi è stato
determinante per apporre quest’ultimo tassello alla nostra squadra.
Ci dobbiamo aspettare qualche altra sorpresa:
Al momento non ci penso neanche. Purtroppo alcuni infortuni ci hanno evidenziato una rosa un po’ corta e
l’arrivo di Nuninho dovrebbe aiutarci dal punto di vista qualitativo ma anche banalmente dal punto di vista
del numero dei giocatori a disposizione del mister. Certo, se la sfortuna continuerà ad accanirsi sulla nostra
società non sarà comunque facile, è dell’ultima ora la notizia della rottura del crociato per Andrea Gobbi in
un’amichevole con l’under 19. Andrea è un ragazzo giovane che Salustri stava impiegando con soddisfazione
in prima squadra vicino ai senior, ora gli dobbiamo fare un grande in bocca al lupo ed aspettare la
primavera.
Il parere di mister Salustri sull’ultimo arrivato non poteva mancare:
E’ vero, è un giocatore che avevo chiesto alla società e sono felice che sia arrivato. Però, non dobbiamo
sottovalutare il fatto che il ragazzo non ha esperienza di A2, come per Rengifo sarà necessario un periodo di
adattamento anche se le caratteristiche tecniche e tattiche di Nuninho credo siano un valore aggiunto per
poter dare un contributo sostanziale fin da subito.
Mister, cambiano gli obiettivi con questa chicca ‘last second’:
Sono ripetitivo nel dire che non ammetto di scendere in campo senza essere convinti di far risultato, qualora
fossimo nella condizione di avere a disposizione tutti gli effettivi della rosa credo che riusciremmo spesso a
centrare l’obiettivo. Domani avremo in tribuna Gioia e Piccirilli, Marcelo in panchina per onor di firma e
Pinto che sta recuperando da un infortunio. Ma non cambia nulla, giocheremo per i 3 punti a prescindere
dagli attori in campo, vuol dire che i giovani dovranno dare qualche cosa in più, purtroppo mancherà Gobbi
che rivedremo a primavera ed a cui invio un abbraccio forte.
Quanto può crescere ancora la Mirafin:
Tanto, basta vedere gli highlights delle partite con Ciampino e Lido. Abbiamo pagato a caro prezzo degli
errori veramente banali, pure a difesa schierata o su palle da fermo che giochiamo in ugual maniera noi. Ma
ad ottobre ci sta, se in questo periodo un allenatore fosse in grado di far giocare a memoria la squadra
significherebbe che ci troveremmo di fronte ad uno sport semplice, non è così. Forse solo la pallacanestro
ha un grado di complessità analogo, ma li si gioca con le mani e non è un vantaggio da poco.
UFFICIO STAMPA MIRAFIN