• +39 333 6152300
  • info@mirafincalcioa5.com

Daily Archives:02/18/2019

LA MIRAFIN PAGA LE ASSENZE


Una buonissima Mirafin malgrado le defezioni di Nuninho per squalifica e di Emer per un problema fisico dell’ultimo istante. Forse con la squadra al completo la squadra di casa sarebbe uscita con i tre punti, senza togliere nulla a chi ha giocato compreso il giovane Fioravanti che ha mostrato ancora una volta di non temere la categoria. Contro la Cioli era vietato sbagliare, ed i rossoblu impongono ai castellani il pari, anche se a cinque minuti dal termine la Mirafin si trovava in vantaggio. La squadra di Salustri è subito aggrassiva, Djelveh impegna Piatti severamente, però sulla ripartenza è la Cioli a trovare subito il vantaggio grazie a Kola. La reazione della Mirafin non si fa attendere, Rengifo sull’out sinistro riesce a saltare l’avversario diretto con una grande giocata per poi confezionare l’assist giusto per Moreira che non ha difficoltà a siglare l’1-1. La Mirafin cerca ripetutamente di portarsi in vantaggio ma non sfrutta a dovere quanto creato e quindi è ancora la Cioli a portarsi avanti con Peroni che insacca  il 2 a 1. Ma dopo pochi secondi Gioia si porta sul dischetto del tiro libero che potrebbe ristabilire le distanze proprio allo scadere del primo tempo, il sinistro è di rara potenza e Piatti non riesce ad opporsi per evitare il 2 a 2. Al 17′ del secondo tempo la Mirafin si ritrova ancora ad inseguire, Kola trova la doppietta e fissa il punteggio sul 3-2 per ospiti. La Mirafin non ci sta anche perchè lo svantaggio sembra una punizione troppo severa, ma ‘quando il gioco si fa duro sono i duri che iniziano a giocare’ ed è Gioia che dopo poco rende grande la sua giornata trovando il 3-3. A sfiorare il vantaggio è Joca Santos ma l’estremo difensore avversario compie un miracolo ma c’è sempre lui, un Graziano Gioia stellare che non si accontenta. A 5 minuti dal termine, superata la metà campo, il numero otto della Mirafin scaglia la sfera con potenza verso la porta avversaria, l’estremo difensore non riesce ad opporsi con efficacia ed è il primo vantaggio per la Mirafin. Ma il vantaggio dura poco perchè Marchetti si trova nelle condizioni di fissare il punteggio sul 4-4. A poco meno di 5′ dal termine regna la stanchezza in  entrambe le squadre. Alla fine è un pari che serve a poco per le speranze di accedere ai play off, anche se mancano tante gare alla fine del campionato. Gioia a fine gara: abbiamo incontrato forse la squadra più in forma del campionato in questo momento, le assenze per noi sono state determinanti ma ho visto una squadra che ha dato il massimo, con i cambi ridotti più di cosi non potevamo fare.

Ufficio Stampa Mirafin