• +39 333 6152300
  • info@mirafincalcioa5.com

A CEFALU’ BATTUTA D’ARRESTO IMMERITATA

A CEFALU’ BATTUTA D’ARRESTO IMMERITATA



La terzultima giornata del campionato per la Mirafin non è stata proficua sul piano del risultato. I rossoblu vengono sconfitti per 3-2 a Cefalu’ ma la squadra del patron Mirra poteva tornare a casa almeno con un punto. La Mirafin ha dimostrato di meritare la posizione di classifica e questa sconfitta risulta particolarmente amara valutando la prestazione sul piano del gioco. La squadra di Salustri ha pagato oltre il dovuto alcuni episodi sfavorevoli, senza considerare una conduzione di gara che ancora una volta non può essere considerata indolore, soprattutto considerando alcune decisioni nei momenti clou del match. Nella prima parte la partita è stata nel totale equilibrio, due le occasioni per i padroni di casa, mentre la Mirafin non stava a guardare. A sbloccare il risultato sono i Siciliani con Fabinho dopo due minuti, mentre la Mirafin ci prova più volte con Gioia e Moreira fino a trovare la rete all’8′ con Rengifo.Gioia s’incarica di battere una punizione con uno schema che consente di liberare il Venezuelano, pronto a depositare il pallone sull’angolo opposto per il pareggio. Nella ripresa i due portieri si rendono protagonisti di qualche intervento salva risultato, mentre sono le decisioni arbitrali a convincere poco. Il nuovo vantaggio dei padroni di casa è conseguenza di un fallo su Rengifo che viene invertito dai direttori di gara con tanto di giallo. Lopez si incarica della battuta e fa centro per il 2-1. Lo svantaggio dura poco, con una azione corale Moreira porge a Nuninho il pallone che deve solo spingere in rete. La squadra di casa gioca la carta del portiere di movimento ed a due minuti dal termine Teixeira riesce a trovare il varco giusto per trafiggere Mazzuca. L’indisponenza degli arbitri inducono Nuninho e Moreira a finire sul taccuino dei cattivi mentre per il Cefalu’ e’ il solo Guerra ad essere ammonito. Il preparatore atletico Giambelluca: abbiamo fatto un’ottima gara, avremmo meritato di più per quello che si è visto in campo, non mi è piaciuta la conduzione dei direttori di gara.

Ufficio Stampa Mirafin

Pietro Calcio

Leave a Comment